ASSISTENZA CLIENTI: info@svapoboss.it | SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 50€ E CONSEGNA IN 24 ORE
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

A quante sigarette corrisponde un flacone di liquido?

Come la concentrazione di nicotina influisce sulla proporzione?
A quante sigarette corrisponde un flacone di liquido?
  1. Cosa sapere per capire a quante sigarette corrisponde un liquido
  2. A quante sigarette corrisponde un flacone di liquido con nicotina 4 mg
  3. A quante sigarette corrisponde un flacone di liquido con nicotina 6 mg
  4. A quante sigarette corrisponde un flacone di liquido con nicotina 9 mg
  5. A quante sigarette corrisponde un flacone di liquido con nicotina 12 mg
  6. A quante sigarette corrisponde un flacone di liquido con nicotina 16 m
  7. In realtà la nicotina assunta è minore

Cosa sapere per capire a quante sigarette corrisponde un liquido

Se siete nuovi del settore potreste chiedervi "a quante sigarette tradizionali corrisponde 1 ml del liquido che svapo?"

Per rispondere a questa domanda è necessario conoscere i livelli di nicotina che possono essere presenti in un liquido (ovviamente non nicotine-free), anche perché altrimenti si rischia di assumere una quantità di nicotina superiore a quella assunta in precedenza con le sigarette.

Si fa riferimento a 5 diversi livelli di nicotina: 

  • 4 mg,
  • 6 mg,
  • 9 mg,
  • 12 mg,
  • 16 mg.

Importante da sapere: quando si vuole verificare il numero di sigarette tradizionali a cui corrisponde 1 ml di e-liquid bisogna considerare che la concentrazione di nicotina nei fluidi viene espressa nella forma mg per ml.
Inoltre i flaconi di liquidi sono solitamente da 10 ml, quindi ragioneremo in queste quantità.

A quante sigarette corrisponde un flacone di liquido con nicotina 4 mg

Un flacone da 10 ml con un livello di nicotina pari a 4 mg/ml corrisponde a 50 sigarette classiche.

Si tratta del livello più basso a eccezione delle basi prive di questa sostanza.

Una ricarica per un serbatoio da 1 ml equivale a 4 mg di nicotina vaporizzata, che a loro volta sono pari a 5 sigarette

A quante sigarette corrisponde un flacone di liquido con nicotina 6 mg

Un flacone da 10 ml con questo livello viene considerato equivalente a 75 sigarette.

Una concentrazione di nicotina di 6 mg/ml è il livello medio presente nei liquidi per e-cig.

Ogni millilitro contiene 6 mg di nicotina, equivalenti a circa 7,5 sigarette classiche

A quante sigarette corrisponde un flacone di liquido con nicotina 9 mg

Un flacone di liquido con 9 mg di nicotina corrisponde a circa 120 sigarette. 

Se si opta per questo livello (leggermente superiore alla media), ogni millilitro del fluido del flacone contiene 9 mg di nicotina.

Adottando modelli di e-cig con tank contenenti al massimo 1 ml di liquido, la nicotina presente e vaporizzabile è quindi 9 mg, pari a circa 12 sigarette classiche.

A quante sigarette corrisponde un flacone di liquido con nicotina 12 mg

Un flacone da 10 ml con questo livello di nicotina corrisponde a 150 sigarette.

La concentrazione 12 mg di nicotina per millilitro viene considerata un valore abbastanza alto.

A quante sigarette corrisponde un flacone di liquido con nicotina 16 mg

Un flacone da 10 ml con un livello di nicotina pari a 16 mg/ml corrisponde a 200 sigarette.

Questa concentrazione supera quella presente nei metodi tradizionali per il fumo. Quindi conoscere le equivalenze esatte è fondamentale per proteggere la propria salute.

Basti pensare che un pacchetto da 20 sigarette in media contiene 16 mg di nicotina. Di conseguenza, optare per una confezione di fluido con una concentrazione di questa sostanza pari a 16 mg/ml e un’e-cig con un serbatoio dalla capacità di 1 ml significa svapare con una sola ricarica un intero pacchetto di sigarette.
 

In realtà la nicotina assunta è minore

Quanto detto sopra è un calcolo matematico molto semplice, ma ciò non significa che il consumatore assimila completamente la quantità di nicotina contenuta nel liquido.

Infatti, è necessario considerare il meccanismo di funzionamento e la tecnologia dell’atomizzatore.

La batteria riscalda una sottile lamina di metallo che a sua volta porta il liquido nel serbatoio a una temperatura tale (i valori vanno da 120 a 300° a seconda del modello di e-cig in questione) da trasformarlo in gocce di vapore acqueo. Queste vengono nebulizzate e disperse nella canalina, sottoposte ad alta pressione per ridurne il volume e dare vita alle nuvole di vapore bianco caratteristiche dello svapo.

Uno studio condotto dal Dipartimento di Chimica dell'Università di Perugia è riuscito a provare che gli strumenti elettronici rilasciano soltanto ¼ della nicotina effettivamente contenuta nella cartuccia di ricarica.

Un esempio? 
Nel caso di un prodotto con una concentrazione pari a 9 mg, la nicotina rilasciata è pari a circa 2,25 mg per millilitro.

​​​​​​​Questa è la prova di come la sigaretta elettronica porti a un consumo minore di nicotina rispetto alle sigarette tradizionali (anche a parità d’uso).