ASSISTENZA CLIENTI: info@svapoboss.it | SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 50€ E CONSEGNA IN 24 ORE
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Che cos'è la glicerina vegetale

Glicerina vegetale: dove si trova e quali sono le sue proprietà?
Che cos'è la glicerina vegetale
  1. Cos'è la glicerina vegetale
  2. A cosa serve la glicerina vegetale
  3. Funzione della glicerina vegetale nella sigaretta elettronica
  4. Dove si trova la glicerina vegetale

Cos'è la glicerina vegetale

La glicerina vegetale è un liquido, conosciuto anche con il nome glicerolo, che si caratterizza per avere notevoli proprietà idratanti e umettanti, che sono fondamentali nel mondo dello svapo per garantire la qualità degli e-liquid.

Può essere estratta da diversi prodotti: in alcuni casi è un derivato del processo di fabbricazione del sapone, in altri ha un’origine naturale e si ricava da oli vegetali (ad esempio, l’olio di cocco, l’olio di soia oppure l’olio di palma). Ha un aspetto vischioso e denso, è inodore e trasparente.

Questo prodotto organico è presente nei glicolipidi, nei fosfolipidi e nelle sostanze lipidiche in generale. Di conseguenza viene originato durante il processo metabolico degli acidi grassi e si trova naturalmente sia nel corpo umano che in quello animale. Può avere effetti benefici sulla salute del corpo e dei capelli perché è una sostanza antiossidante, idratante ed emolliente. Proprio per questo motivo rappresenta uno degli ingredienti più diffusi nel settore cosmetico.

A cosa serve la glicerina vegetale

Il composto può avere un’ampia gamma di destinazioni d’uso. Gli ambiti dove è maggiormente utilizzato sono:

  • il settore delle e-cig, come componente fondamentale nei liquidi;
  • il settore alimentare, soprattutto per la preparazione di prodotti dolciari e torte;
  • per i prodotti per la cura della persona e i cosmetici, in particolare per i capelli e la pelle, come balsami, oli essenziali, burri e impacchi pre-shampoo;
  • per alcuni articoli farmaceutici ed erboristici;
  • per i detergenti per la casa;
  • per le creme per la pelle screpolata. Si trova persino nei prodotti per neonati di questa categoria in quanto si tratta di una sostanza completamente naturale e salutare, che non ha un effetto collaterale sul benessere del corpo;
  • per arricchire bevande e drink energetici.

Funzione della glicerina vegetale nella sigaretta elettronica

Nei liquidi per la sigaretta elettronica si usa una base di glicerina vegetale e glicole propilenico con un rapporto 50:50 perché si tratta del formato più diffuso sul mercato.

Alcune linee contengono già nicotina oppure aromi, mentre in altri casi i vapers decidono di aggiungere questi elementi accessori successivamente per avere un gusto che risponda meglio alle proprie esigenze. Tuttavia, a seconda della propria esperienza nella preparazione di liquidi per sigarette elettroniche e del sapore che si vuole ottenere, è possibile modificare la composizione e la forma stessa del liquido.


Ad esempio, è possibile aumentare i livelli di glicerina vegetale contenuti all'interno dell’e-liquid per migliorare la risposta di gola e l’esperienza di svapo. Inoltre questo alcool trivalente decomponibile a 290°C consente di avere nuvole di vapore più consistenti e dense. Proprio per questo motivo si tratta di una curiosità molto apprezzata. Tuttavia bisogna prestare attenzione nella preparazione della formula perché le caratteristiche della glicerina vegetale possono modificare la natura dell’e-liquid se aggiunta in maniera eccessiva, rendendolo troppo denso e viscoso.

Molto spesso si devono aggiungere anche aromi per evitare che il gusto del fluido sia dolciastro e poco piacevole al palato. In alternativa, è possibile diminuire la percentuale di glicerina vegetale presente nel liquido per la sigaretta elettronica a favore del glicole propilenico. In questo modo l’uso dell’atomizzatore non provoca la secchezza della bocca e il prodotto risulta essere più leggero. Comunque questo approccio viene scelto dai vapers più esperti oppure da quelli che non trovano il prodotto ideale nella disponibilità di mercato. Infatti è piuttosto difficile tenere sotto controllo le proporzioni di ogni componente tramite l’aggiunta di gocce di ogni ingrediente.

Un fluido per sigarette elettroniche con un alto contenuto di glicerina vegetale risulta perfettamente in grado di rispondere alle esigenze di cloud chasing, i cui fini non sono solo avere una completa esperienza sensoriale del fumo, ma anche produrre vapore più denso. Infatti questa tecnica di svapo consiste nell'inspirare ed emettere grandi quantità di vapore acqueo seguendo il principio che regola il tiro di tipo polmonare. Proprio per questo motivo si possono effettuare delle vere competizioni di vaping.

Per avere un’esperienza di svapo intensa in questo ambito si consigliano liquidi premiscelati che contengono fino al 70% di glicerina vegetale. In commercio si trovano confezioni di questo genere messe a disposizione da diversi marchi, che possono essere neutre oppure aromatizzate. La scelta di articoli di qualità prodotti da brand affidabili risulta essere più sicura rispetto alla creazione in casa di fluidi per le sigarette elettroniche. Infatti in questa maniera si è certi che le percentuali degli ingredienti siano quelle descritte e si possono evitare situazioni spiacevoli, soprattutto se si è novizi del vaping.

Dove si trova la glicerina vegetale

La ricerca ha dimostrato che la glicerina vegetale liquida può avere un’ampia gamma di utilizzi. Proprio per questo motivo è facilmente reperibile. In genere i flaconi si trovano in vendita su siti e-commerce specializzati perché è uno degli ingredienti fondamentali per i fluidi delle sigarette elettroniche. I formati più diffusi sono 100 e 250 ml, tuttavia in commercio i consumatori possono trovare anche flaconi con una capienza maggiore. In ogni caso i prezzi sono molto convenienti.

La purezza media di questo sostanza farmacopea è 99,5-99,9%, anche se ci sono soluzioni pure al 100%. In questo modo i vapers possono realizzare da soli gli e-liquid e ottenere una formulazione su misura delle proprie esigenze. In secondo luogo è bene tenere a mente che anche il grado di purezza influisce, seppur in maniera meno evidente e percepibile, sulle caratteristiche del vapore che fuoriesce dall'atomizzatore e quindi è un elemento considerato nell'ambiente dello svapo. Infatti le nuvole possono essere più o meno scenografiche e consistenti.