ASSISTENZA CLIENTI: info@svapoboss.it | SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 50€ E CONSEGNA IN 24 ORE
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Cosa sono i puff nello svapo?

Come si calcola la durata della batteria di una sigaretta elettrica?
Cosa sono i puff nello svapo?
  1. Cosa sono i puff nello svapo?
  2. Che cosa vuol dire quando una sigaretta elettronica dice max puff?
  3. Come impostare il max puff
  4. Come modificare o resettare la funzione Max Puff

Cosa sono i puff nello svapo?

Nel mondo dello svapo si indicano con il termine "puff" i tiri fatti con la sigaretta elettronica.

Si tratta di un linguaggio specifico che consente di muoversi in maniera più agevole all'interno di questo settore e verificare in modo più rapido e preciso quali sono le caratteristiche tecniche e le prestazioni di un singolo modello.

Infatti alcune e-cig sono adatte ad uno svapo intensivo mentre altre sono maggiormente indicate per un uso più saltuario per via dei materiali e della tipologia di componenti usati (resistenze, batterie, atomizzatori).

Determinare il numero di puff che un dispositivo elettronico riesce a supportare risulta essere molto utile per migliorare l'esperienza di vaping e aumentare i livelli di sicurezza.

All'interno dei forum, i vapers e gli utenti appassionati del mondo dello svapo utilizzano il termine puff come unità di misura per determinare il livello di autonomia di una sigaretta elettronica. Infatti più elevato è il numero delle boccate consentite e maggiore è la durata della carica della batteria del dispositivo.

Ad esempio, una e-cig completamente carica e dotata di una batteria da 650 mAh permette di eseguire dai 600 ai 700 puff prima che sia necessario collegare di nuovo il device a un caricabatterie oppure a un cavo USB.

Si ricorda che la quantità dei tiri supportata varia a seconda del modello, delle sue altre caratteristiche tecniche e delle eventuali funzionalità aggiuntive integrate. Proprio per questo motivo, ad esempio, molti utenti preferiscono le sigarette elettroniche che integrano una rigenerazione a cotone rispetto ai dispositivi che supportano invece una modalità mesh oppure una wick.

Infatti, queste ultime due soluzioni si caratterizzano per adottare sistemi di ricarica della coil integrata nell'atomizzatore più complicate e laboriose rispetto alla prima. Questo elemento non soltanto influisce in maniera leggera sul numero di tiri consentiti, ma influenza notevolmente la praticità del dispositivo elettronico e la sua comodità d'uso.

Che cosa vuol dire quando una sigaretta elettronica dice max puff?


Un altro aspetto da tenere in considerazione è che alcuni modelli di sigarette elettroniche integrano la funzione Max Puff.

Si tratta di una modalità grazie alla quale impostare preventivamente il numero massimo di tiri che è possibile fare in un giorno.


Porre un limite all'uso quotidiano del device significa avere un maggiore controllo sull'effettivo consumo degli e-liquid con i quali è stato caricato il serbatoio.

La funzione è particolarmente utile per:

  • i fumatori e i vapers compulsivi.
    In questo modo si è certi di non superare il numero di tiri preimpostato perché la sigaretta elettronica si spegne in maniera automatica al raggiungimento di questo valore. Di conseguenza si ottiene un maggior controllo ed è più difficile ignorare i paletti che ci si è posti. Infatti diversi studi hanno dimostrato che è più facile per le persone ignorare o non rispettare i limiti prefissati se non si ha un reminder, un allarme o uno strumento per aiutare a gestire l'attività in questione. Il dato da inserire come valore limite varia a seconda delle esigenze del vaper e dei suoi gusti personali;
  • evitare di assimilare una quantità maggiore di nicotina rispetto a quando si fumavano le sigarette tradizionali oppure altri prodotti a base di tabacco.
    La funzione Max Puff risulta essere un valido supporto soprattutto per gli svapatori che preferiscono liquidi contenenti nicotina. Mentre con le classiche modalità è semplice determinare la quantità di questa sostanza assunta dall'organismo (basta contare il numero di sigarette fumate, ognuna delle quali in media contiene 0,8 ml di nicotina) la procedura è più complicata quando si parla dei fluidi per le e-cig. Da un lato bisogna considerare la capienza del tank e i millilitri di e-liquid effettivamente vaporizzati e inalati; dall'altro è necessario verificare l'esatta concentrazione di nicotina nel fluido in questione. Il livello medio in commercio è 8 mg/ml, cioè un millilitro di liquido contiene 8 mg di nicotina, tuttavia si trovano anche formati da 4 mg/ml. Nell'Unione Europea sono vietati i prodotti con una concentrazione superiore a 20 mg/ml, che si caratterizzano per il fatto che un unico millilitro contiene la stessa quantità di nicotina di un pacchetto e mezzo di sigarette. Se il vaper utilizza un e-liquid con un livello di questa sostanza superiore a quello della sua precedente attività di fumatore, la funzione Max Puff contribuisce a non eccedere nell'assunzione di nicotina. In questo modo si può proteggere meglio la propria salute ed evitare di sviluppare una dipendenza da nicotina;
  • smettere di fumare.
    Per raggiungere questo obiettivo è possibile optare per due strategie. La prima consiste nel ridurre progressivamente la concentrazione di nicotina contenuta nel liquido, così da svapare per lo stesso periodo di tempo ma arrivando man mano ad un'esperienza nicotina free. La seconda si basa sull'uso della funzione Max Puff, abbassando di volta in volta il numero di tiri consentiti. Anche se il livello di questa sostanza rimane invariato, le quantità effettivamente assimilate dall'organismo calano con il passare del tempo.

Quando sul display della sigaretta elettronica compare la dicitura Max Puff vuol dire che il dispositivo ha raggiunto il numero massimo di tiri preimpostato. Di conseguenza la batteria si spegne in maniera automatica e il vaper non può più svapare per il resto della giornata.

Si ricorda che alcuni modelli adottano invece la frase Puffs Over.

Il significato rimane lo stesso. Una volta che sul display compare questa dicitura l'utente è costretto a smettere di svapare. In alternativa, può resettare la funzionalità oppure modificare i valori preimpostati per continuare la propria esperienza di vaping.

Come impostare il max puff

La procedura per impostare la funzionalità Max Puff varia in base al dispositivo scelto.

Infatti non tutti i modelli integrano questa modalità e inoltre i chip di controllo installati possono appartenere a diverse tipologie.

Comunque numerose sigarette elettroniche consentono di gestire questa funzione attraverso il menù Puff.
All'interno di questa sezione è possibile impostare i propri piani di vaping e scegliere il numero di tiri che non si devono superare nel corso della propria esperienza di svapo giornaliera.

  1. È necessario che il vaper acceda al menù Impostazioni Principali della sigaretta elettronica e selezioni la sezione desiderata (Puff) tra quelle disponibili.
    Infatti sono presenti anche le funzioni Luminosità, Controllo della Temperatura e altre ancora.
  2. Per settare la voce prescelta si deve tenere premuto il pulsante Modalità e scorrere i menù compresi all'interno di quello principale.
  3. Cliccare il tasto Mod tre volte per accedere alla voce Puff.
  4. A questo punto il vaper può disporre l'opzione Max Puff su On e usare i segni + e - per inserire il valore desiderato.

Come modificare o resettare la funzione Max Puff

È possibile modificare oppure resettare la funzione impostata semplicemente accedendo alla sezione Impostazioni del device oppure premendo il tasto Puff Reset.

Su alcune sigarette elettroniche, invece, viene utilizzato il comando Puff Clear. In questo modo è possibile impostare di nuovo dall'inizio la funzionalità Max Puff.

Basta selezionare Puff Clear (oppure Puff Reset) e cliccare sull'opinione Sì per ripristinare il valore dei puff sullo zero. Di conseguenza è possibile ricominciare a svapare finché non si raggiunge di nuovo il numero massimo di tiri preimpostato. A questo punto la sigaretta elettronica si spegne in maniera automatica.


In alternativa, l'utente può decidere di disattivare questa modalità. È sufficiente spostare l'opzione da On a Off oppure selezionare Never. In questo modo è possibile svapare senza limiti: la sigaretta elettronica non si spegne finché il vaper non decide in tal senso, perché la funzionalità Max Puff non è più impostata.