ASSISTENZA CLIENTI: info@svapoboss.it | SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 50€ E CONSEGNA IN 24 ORE
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Fiera Exvapo 2019

Ecco una realtà tutta italiana, nata per valorizzare il settore del vaping: la fiera Exvapo. Vediamo nel dettaglio che cos’è, quando si tiene e che cosa offre a tutti gli appassionati.
Fiera Exvapo 2019
  1. Cos’è la fiera Exvapo
  2. Quando c’è la fiera Exvapo
  3. Cosa vedere alla fiera Exvapo
 

Gli svapatori s’incontrano per lo più online, per scambiarsi pareri e informazioni e aiutare chi è alle prime armi. Ma con il tempo sono nate e sono tuttora in crescita numerosissime fiere del settore, che offrono a produttori e commercianti la possibilità di vendere e scambiare informazioni, e agli appassionati di conoscersi di persona e incontrarsi.

Sono moltissime le fiere dello svapo, in tutto il mondo e in Europa in particolare; si ricordano, per esempio, “The Hall of Vape” in Germania e “Vap Expo” in Francia. Queste ultime si sono riunite in una rete internazionale in partnership con Vapitaly, la più celebre fiera italiana, che però non tocca il sud Italia. Per questo, da tre anni a questa parte, alcuni hanno accolto le richieste di una fiera del vaping presente anche al sud e così è nata Exvapo.

Che cos’è la fiera Exvapo? Quali sono le sue peculiarità rispetto alle altre fiere italiane?
 

Cos’è la fiera Exvapo

La fiera Exvapo è il più grande punto d’incontro del settore dello svapo nel sud Italia. La sua sede fissa è Napoli, città scelta in quanto centro nevralgico del Meridione ma raggiungibile con facilità anche dal nord.

La sua nascita, nel 2017, si è dimostrata da subito un successo. La prima edizione di Exvapo ha raccolto un numero di 10.000 visitatori totali, confermato e accresciuto anche per le edizioni successive del 2018 e del 2019.

Con oltre 40 espositori nel 2017 e nel 2018, distribuiti su un’area pari a 2.600 metri quadrati, e numerosissimi eventi correlati, Exvapo si è imposta come una delle fiere più giovani e promettenti tra tutte quelle dedicate allo svapo.

Certo questi numeri potrebbero sembrare esigui, se paragonati con la “sorella maggiore” Vapitaly, che conta quasi il doppio delle presenze. Tuttavia, Exvapo è una realtà molto più recente, e non ha ancora gli stretti legami internazionali e la grandissima fama della fiera veronese.

Nonostante questo, anzi, è riuscita a raccogliere fin dalla sua nascita un successo insperato tra i fumatori di e-cig, che non solo non accenna a diminuire, ma che sembra invece restare stabile e consolidarsi anno dopo anno.

Tant’è che l’edizione di Exvapo 2019 ha visto salire il numero degli espositori di dieci unità, raggiungendo la cifra di 50 stand. La loro provenienza è prettamente italiana, anche se non sono mancati alcuni tra i più importanti nomi esteri, tra cui soprattutto alcune aziende cinesi, dimostratesi da sempre all’avanguardia per quanto concerne lo svapo.

Come per tutte le altre fiere dedicate al vaping, anche Exvapo non si è mai fatta mancare tutto ciò che ha sempre reso imperdibili questi eventi. Dagli stand di produttori e rivenditori, che espongono le ultime novità del settore e i modelli più recenti di e-cig, agli incontri di formazione e approfondimento, passando naturalmente per i grandi ospiti e della buona musica dal vivo.

In particolare, l’ultima edizione di Exvapo, tenutasi quest’anno, è stata segnata dal consueto successo di pubblico e da un clima sereno e disteso. Questo soprattutto rispetto a quanto era accaduto l’anno precedente: allora la fiera era stata partecipata e compatta, ma densa di preoccupazione per via delle discussioni allora in atto a livello parlamentare sulla tassazione del vaping. Nel 2019 invece, passato il momento di crisi, l’atmosfera si è rivelata più tranquilla.

La fiera si è svolta come di consueto in tre giorni, di cui uno dedicato soltanto al B2B (relativo appunto agli scambi tra aziende e lavoratori del settore, e distinto dal B2C, il rapporto diretto col consumatore). La partecipazione si è attestata grossomodo sui numeri degli anni precedenti, e la soddisfazione dei presenti – e soprattutto degli espositori – è stata molto elevata.
 

Quando c’è la fiera Exvapo

La prima edizione della fiera Exvapo ha avuto luogo nei primi giorni del febbraio 2017; nel 2018 e nel 2019, invece, la fiera si è tenuta l’ultimo fine settimana di gennaio. Per la precisione, l'ultimo anno le date sono state 25, 26 e 27 gennaio 2019.

La prima giornata, come già accennato, è stata dedicata al B2B, e dunque i padiglioni sono stati riservati ai soli operatori del settore; il secondo e il terzo giorno (sabato e domenica) sono stati invece aperti a tutti quanti, negozianti e produttori ma, soprattutto, semplici appassionati provenienti da tutta Italia.

La location prescelta fin dalla prima edizione è il polo fieristico “Mostra d’Oltremare”, in via Kennedy, facilmente raggiungibile con tutti i mezzi.

Quanto al costo di partecipazione, l’ingresso è stato sempre libero. Una volta effettuata la registrazione sul sito di Exvapo, inoltre, era possibile richiedere uno speciale pass gratuito, che consentiva di avere una corsia preferenziale per velocizzare la procedura d’ingresso.

Per quanto riguarda la prossima edizione, nel 2020, attualmente è troppo presto per avere alcuna informazione sicura. Senza dubbio gli organizzatori non abbandoneranno il progetto, ed è quasi altrettanto certo che periodo dell’anno e location rimarranno invariati. Per ulteriori informazioni e notizie fresche, potrete tenervi aggiornati consultando il loro sito internet.
​​​​​​​

Cosa vedere alla fiera Exvapo

Come già detto, gli stand nel 2019 sono stati all’incirca una cinquantina, e accanto a una nutrita rappresentanza nazionale non sono mancati gli espositori esteri.

Oltre a prodotti già conosciuti e apprezzati dal pubblico, sono stati mostrati moltissimi nuovi modelli di e-cig e le mods più particolari. Numerosi produttori, inoltre, hanno preparato delle selezioni di e-liquid appositamente per la fiera, per farli testare gratuitamente a tutti i vapers partecipanti.

Parallelamente alle ordinarie attività di vendita ed esposizione, gli organizzatori hanno anche pensato all’intrattenimento e allo svago a tema sigaretta elettronica, grazie alla presenza di blogger e influencer dello svapo e agli show di musica dal vivo, ma anche a una competizione di cloud chasing e trick per e-cig.

Inoltre, come per ogni fiera che si rispetti, all’evento napoletano non sono mancati né i momenti dedicati al business e gli incontri specifici per rivenditori, imprese, tecnici e fornitori, né le iniziative di approfondimento e formazione – occasioni da non perdere per tutti gli operatori del settore – nella giornata B2B.

In particolare, si ricorda il convegno su “La nuova era dello svapo”, una parentesi formativa dedicata alle questioni legali e normative che toccano la sigaretta elettronica in Italia. I relatori hanno avuto modo di discutere della certificazione dei nuovi standard per lo svapo, delle regolamentazioni europee e nazionali del settore, e di ogni nuova occasione di pubblicità e comunicazione aperta dalle più recenti leggi.

Infine alla fiera, anche nelle giornate B2C oltre che nell’unica giornata B2B, erano presenti esponenti del gruppo COIV (Coalizione operatori italiani vaping) e della associazione di consumatori ANPVU (Associazione nazionale per i vapers uniti), che tra le altre cose hanno donato ai partecipanti loro iscritti un kit dei migliori aromi per sigaretta elettronica.

Insomma, visitare la fiera Exvapo e fare un giro nella sua sede, per un’intera giornata o anche per tutto il weekend, è un’occasione unica per godere di un evento fieristico di prim’ordine tra tutti quelli dedicati al mondo dello svapo. È sufficiente non scordarsi di iscriversi al sito e prenotare il proprio ticket online, per godere di un programma ricchissimo di eventi e di un grande momento di condivisione per tutti gli appassionati.