ASSISTENZA CLIENTI: info@svapoboss.it | SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 50€ E CONSEGNA IN 24 ORE
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

La sigaretta elettronica fa male?

Spesso ci si chiede se sia vero o meno che la sigaretta elettronica fa male. Ecco cosa sapere, cosa dicono gli esperti e qual è il responso.
La sigaretta elettronica fa male?
  1. Sigaretta tradizionale o sigaretta elettronica?
  2. Perché dovrei preferire la sigaretta elettronica?
  3. Perché la sigaretta elettronica ha tanti aspetti positivi
  4. Attenzione ai prodotti non certificati
  5. Per concludere
 

Ci sono tante domande e perplessità sul mondo dello svapo, termine con cui si identifica questo nuovo modo di fumare.

La principale sicuramente è una: la sigaretta elettronica fa male alla salute? Prima di trarre delle conclusioni, bisogna effettuare qualche riflessione.

 

Sigaretta tradizionale o sigaretta elettronica?

Se ponete la domanda ad un fumatore tradizionale e a uno svapatore, sicuramente il primo risponderà che la sigaretta vecchio stile è migliore. Questa risposta, però, spesso è legata all'abitudine di fumare le sigarette di tabacco.
 

Uno svapatore, invece, proprio per poter trovare un’alternativa alla sigaretta tradizionale, sa già cosa significa fumare e ha potuto constatare da solo i benefici in termini di effetti sulla salute, avuti per aver smesso di fumare le sigarette tradizionali.
 

Studiosi e ricercatori della Fondazione Veronesi, hanno messo i due metodi di fumare a confronto e hanno constatato che con la sigaretta elettronica si riducono sensibilmente le sostanze nocive perché non solo viene eliminata la combustione, ma anche tutte le sostanze e gli additivi contenuti nella sigaretta tradizionale.
 

Perché dovrei preferire la sigaretta elettronica?

 

La sigaretta elettronica abbatte notevolmente la quantità di sostanze nocive ingerite o aspirate.

Avendo sottratto tutte le sostanze aggiunte alla miscela di tabacco, la carta con i suoi additivi, gli inchiostri, le colle e la combustione, svapare una sigaretta elettronica comporta notevoli vantaggi rispetto al fumare una sigaretta tradizionale.

Vediamo nel dettaglio quali sono.
 

  1. Diminuisce il bisogno di nicotina

Quando si smette di fumare,come prima cosa si usano dei liquidi che hanno una quantità di nicotina equivalente a quella delle sigarette di tabacco che si è abituati a fumare.

Molto spesso però questa quantità risulta eccessiva e si sente il bisogno di diminuirla sensibilmente. Ciò accade perché non si hanno più tutte le altre sostanze chimiche contenute nella miscela e quindi viene percepita molto di più, con l'esigenza di ridurla e man mano eliminarla del tutto.
 

  1. Non danneggia chi ci sta attorno

Il fumo tradizionale fa male anche alle persone che ci stanno vicino, perché respirano le particelle che vengono rilasciate nell'aria durante la combustione.

Con la sigaretta elettronica ciò non accade perché viene emesso solo vapore prodotto dal liquido che viene in contatto con una resistenza molto calda. È per questo che le leggi, in Italia e non solo, lasciano a discrezione dei titolari dei luoghi pubblici e privati la scelta di se far svapare o meno, senza essere molto restrittive.

Inoltre, non tutti i liquidi delle sigarette elettroniche contengono nicotina.
 

  1. Sono sicure

La legge italiana impone controlli molto severi sui contenuti degli aromi e dei liquidi di base delle sigarette elettroniche. In questo modo la sanità permette di tenere sotto controllo la tossicità dei vapori e garantire la qualità del mercato italiano.

Esistono normative e certificazioni per i prodotti, per assicurarsi qualità e conformità alle leggi. Per quanto riguarda l'acquisto cercate informazioni attraverso una fonte sicura sulle normative seguite per non rischiare di trovare in vendita prodotti non a norma.
 

  1. Soddisfano il gusto estetico

Le sigarette elettroniche sono molto belle da vedere, facili da portare con sé in viaggio e non solo.
 

  1. Possono essere personalizzate e collezionate

Si può svapare per tantissimi motivi, e uno di questi potrebbe essere collezionare diversi tipi di box o di atomizzatori. Hanno forme e colori molto accattivanti e la possibilità di personalizzarli con piccoli accessori, come un vetro colorato, o-ring protettivi di vario colore che possono aver stampate anche delle piccolissime scritte, sino ad arrivare a box aerografate.

In commercio, poi, esistono numerosi tipi di sigaretta elettronica, da e-cig semplici nell'utilizzo che permettono di generare una quantità di vapore molto esigua, ad altre più sofisticate che portano alla produzione di una quantità molto elevata di fumo.​​​​​

Perché la sigaretta elettronica ha tanti aspetti positivi

Le notizie e voci negative che circolano attorno allo svapo e al capire se svapare fa male, il più delle volte vengono emesse per non rovinare il business del tabacco, che è molto proficuo per i produttori.

Eppure sono innegabili alcuni benefici della sigaretta elettronica.
 

Cosa dicono gli esperti

Umberto Veronesi è stato direttore scientifico dell’Istituto Europeo di Oncologia, laureato in medicina e chirurgia e ha svolto per molti anni ricerca sulla prevenzione e cura del cancro.

Sull'argomento, ha dichiarato che svapare senza nicotina non fa male.

La ricerca scientifica su questa tecnologia è a favore di chi utilizza la sigaretta elettronica per disabituarsi all'abitudine del fumo. La sigaretta elettronica è vista come uno strumento per svolgere una campagna antifumo e diminuire il danno causato dal tabagismo.

Una volta smentite tutte le false dicerie sulle sigarette elettroniche, potete procedere a scegliere quella più adatta a un principiante.

 
 

Riduzione delle sostanze nocive

Ecco cosa si inala quando si fuma la sigaretta elettronica: base, aromi ed eventualmente nicotina.

L’unico elemento più nocivo, in questo caso è la nicotina. Sia per le sigarette tradizionali sia per la sigaretta elettronica gli effetti collaterali della nicotina sono i medesimi. La grossa differenza tra lo svapo e il fumo tradizionale sta nell'assenza di tutte le altre 4.000 sostanze che la sigaretta classica contiene, o emette durante la sua combustione.

Rispetto alla sigaretta tradizionale quindi la sigaretta elettronica non fa male. Infine, va ricordato che nello svapo la nicotina non è necessaria e si può ridurre la sua presenza nel liquido sino ad annullarla.
 

Nessun altro componente nocivo

Uno dei questi in merito alla sigaretta elettronica è se i metalli che la compongono si disciolgano nel vapore contaminandolo. Studiosi e ricercatori hanno effettuato degli studi e dei test per verificare se a ogni tiro vengono aspirati.

I risultati di questi test evidenziano che nei liquidi certificati CE la contaminazione di metalli non è significativa, quindi quest'informazione non è da considerare veritiera.
 

Liquidi a norma di legge e innocui

Nell'ultimo decennio sono state effettuate ricerche e analisi sui liquidi utilizzati per le sigarette elettroniche e in alcuni campioni sono state trovate delle sostanze tossiche. Dopo questa scoperta, l’OMS e i servizi sanitari a livello mondiale hanno attuato un piano di controllo per regolare la produzione e il consumo di liquidi di sigaretta elettronica.


Un liquido di qualità a norma di legge ha stampato sulla confezione il marchio di certificazione CE.


​​​​​​​Ricerche più recenti, inoltre, hanno evidenziato che le sostanze nocive per l’organismo prodotte dalla sigaretta elettronica si generano solamente a temperature veramente molto alte. Quindi, è necessario sottolineare in questo caso che le temperature citate devono essere davvero molto elevate e che questi livelli non sono necessari per svapare.
Infatti, il calore eccessivo provoca non solo la formazione delle suddette sostanze, ma rende il liquido non svapabile perché il suo sapore si altera diventando poco gradevole. Per evitare questo inconveniente, basta utilizzare delle sigarette elettroniche che raggiungono un certo voltaggio, quindi non scaldando eccessivamente la resistenza: ecco che il problema non si pone più.
 

 
 

Nessuna emissione passiva

Sono pericolose le emissioni passive dell'e-cig? Lo studio effettuato da medici ed esperti evidenzia che il fumo passivo della sigaretta elettronica non è pericoloso quanto quello di una sigaretta normale.

La sigaretta elettronica è priva di combustione, pertanto tutte queste sostanze non vengono generate e rilasciate nell’aria.
 

Nessun pericolo

I pericoli di una sigaretta tradizionale sono legati anche ad aspetti secondari. Pensiamo al fatto che è qualcosa che brucia e che quindi può volerci davvero poco per innescare bruciature e addirittura incendi.

Se avete sentito accennare alla pericolosità della sigaretta elettronica come dispositivo (qualcuno afferma che possa scoppiare) non temete. Si tratta di una possibilità davvero remota legata alle batterie, le quali hanno la stessa possibilità di scoppiare di quelle di un cellulare. Quindi nessun allarmismo.

La sanità italiana impone una normativa rigida per ottenere la certificazione CE per la sicurezza di tutti i prodotti. Gli articoli messi sul mercato italiano sono a norma di legge, quindi i dispositivi e i liquidi certificati sono da considerare sicuri.

sigaretta elettronica​​​​​​​

Attenzione ai prodotti non certificati

Bisogna considerare che il rischio di creare problemi di salute ai soggetti svapatori è legato soltanto a eventuali prodotti non certificati e importati dall’Est Europa o dall’Asia, in cui, normalmente, manca la sicurezza necessaria per la messa in vendita.

Il liquido base, specie se già pronto da versare nell’atomizzatore e vaporizzare, è più soggetto a una produzione incerta e può creare problemi alle vie respiratorie e alla pressione. 

Alcuni liquidi di origine incerta contengono il diacetile, una sostanza chimica nota al mondo scientifico e responsabile della malattia chiamata bronchiolite obliterante, comunemente nota anche come "polmone a popcorn".
In questi liquidi, prodotti senza il controllo necessario e il rispetto di precisi standard, sono presenti anche metalli pesanti come il piombo, il cadmio e l’arsenico, altamente dannosi per l’organismo.

Sconsigliamo l'acquisto di prodotti non conformi alle norme, suggerendo invece di affidarvi ai marchi noti e a quelli venduti da professionisti del settore, come quelli che potete trovare nella sezione dedicata ai liquidi.
​​​​​​​

È quindi fondamentale, per uno svapo sicuro e innocuo, che ogni componente rispetti le norme vigenti.

 

Per concludere

La sigaretta elettronica può rappresentare la soluzione adatta per chi non vuole rinunciare al piacere di una sigaretta (versione 2.0!) ma a cui sta a cuore la salute propria e di chi gli sta intorno.

Si tratta di un mondo personalizzabile che riesce a soddisfare le esigenze e i gusti di tutti permettendo molte scelte: svapare può essere molto semplice o più impegnativo, ma sta solo allo svapatore decidere quale esperienza di fumo vuole avere.
​​​​​​​

Perché non provare?