ASSISTENZA CLIENTI: info@svapoboss.it | SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 50€ E CONSEGNA IN 24 ORE
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Liquidi per sigaretta elettronica americani

Cosa sono i liquidi americani? E quali caratteristiche hanno? Vediamo quali sono i migliori liquidi made in USA e cosa li rende così speciali.
Liquidi per sigaretta elettronica americani
  1. Cosa sono i liquidi americani
  2. Caratteristiche dei liquidi americani
  3. Composizione dei liquidi americani
  4. I migliori liquidi americani
 

Cosa sono i liquidi americani

Si definiscono "liquidi americani" quelli prettamente indicati per il cloud chasing, quindi per tiro di polmone.

Sono famosi perché erano ricchi di diacetile (un elemento alcolico che faceva risaltare il sapore). Sono detti ancora oggi americani o american style quei liquidi ricchi di sapore e con maggiore contenuto di glicerina vegetale.

Gli e-liquid americani si distinguono all’interno del panorama mondiale dello svapo. Hanno infatti alcune caratteristiche proprie che li fanno amare o odiare al primo puff ma che, soprattutto, li fanno spiccare sopra la gran massa degli altri produttori.
 

 

Caratteristiche dei liquidi americani

Gli e-liquid americani hanno, tra le loro prime caratteristiche, una notevole intensità aromatica. Si sente spesso il luogo comune secondo cui gli statunitensi hanno la tendenza all’esagerazione: perlomeno nel campo dello svapo non si tratta di un luogo comune, ma della realtà.

Ciò si nota facilmente per i liquidi dolci (come cremosi e fruttati) e per i tabaccosi. La dolcezza estrema dei primi e la considerevole persistenza dei secondi lasciano il segno nell’esperienza e nella memoria dello svapatore. Pur senza essere particolarmente articolati o elaborati, gli e-liquid “american style” si distinguono per questo dai loro concorrenti europei.

Del resto, è proprio ai tabaccosi e ai dolci che gli americani rivolgono il loro apprezzamento, le due tipologie di aromi preferite in tutti gli Stati USA. Tra i tabaccosi la scelta dei consumatori si rivolge ai gusti classici e forti, mentre tra i dolci vanno per la maggiore i mentolati molto zuccherati, e a seguire alcuni fruttati.

Gli e-liquid americani si dimostrano particolarmente adatti per il flavour chasing, quell’insieme di tecniche più o meno oggettive atte a percepire al massimo grado gusti e fragranze di ciascun aroma. Fare flavour chasing con i liquidi americani è dunque molto semplice, e potrebbe costituire un punto di partenza anche per i neofiti dello svapo.

Oltre al flavour chasing, tuttavia, anche il cloud chasing è perfetto con gli e-juice USA, molto votati al tiro di polmone. Entrambe queste “scuole” del vaping, anzi, sono proprio nate in America, prima di svilupparsi e diffondersi in tutto il mondo.
 

Composizione dei liquidi americani

I liquidi americani sono spesso composti da alte percentuali di glicerina vegetale (o, se si tratta di aromi concentrati, sono pensati per essere diluiti con più glicerolo che glicole). I motivi sono molteplici:

  • la glicerina è la responsabile delle grandi nuvole di vapore delle competizioni di cloud chasing;
  • il glicole, che veicola meglio i sapori, non è necessario a degli aromi già di per sé molto intensi come gli americani;
  • lo svapatore americano preferisce un’esperienza di svapo che ricordi quanto più possibile la sigaretta tradizionale, e dunque il fumo cremoso e denso del glicerolo è perfetto per questi liquidi.

I liquidi americani, inoltre, sono spesso venduti con un alto contenuto di nicotina. Questo per motivi legati alla tradizione (in USA il consumo di tabacco e prodotti alla nicotina è da sempre molto più spinto che in Europa) e alle leggi, molto meno restrittive di quelle europee riguardo alla nicotina.

Può capitare che i produttori USA aggiungano diacetile ai loro liquidi, una sostanza naturale, presente soprattutto nei latticini, che viene addizionata a molti prodotti (inclusi gli e-liquid) per conferire loro una sensazione di cremosità.
 

I migliori liquidi americani

Le tipologie di e-liquid americani sono numerosissime, quindi per destreggiarsi meglio in questo mondo ecco quali sono, per ciascun produttore USA, i punti di forza e i liquidi da provare assolutamente!
 

Capella

Capella Flavors opera dal 2006 nel campo della creazione di aromi. Gli aromi Capella sono molto concentrati, e poche gocce possono già fare la differenza nella creazione di un mix. Inoltre, la loro qualità è elevatissima, così come la loro naturalità: nessuno di essi contiene sostanze conservanti o coloranti, né zuccheri aggiunti o dolcificanti artificiali.

Una delle caratteristiche che li distingue dai concorrenti sta proprio in questo: come recita il loro sito, “quando diciamo che non ci sono dolcificanti, vogliamo proprio dire che non ce ne sono, né naturali né artificiali”. Con gli aromi Capella, insomma, il cliente ha la possibilità di scegliere come e quanto dolcificare.

Di Capella sono consigliati sia gli ottimi fruttati, come il Watermelon, sia i golosissimi cremosi come il Brownie o il Butter Cream.
 

The MilkMan

The MilkMan nasce nel 2015 a Los Angels con l’intento di ispirarsi ai dessert classici americani del secolo scorso. La peculiarità della casa sta proprio nella produzione esclusiva di liquidi a tema dolci e torte, come Moonies, una squisita torta alla vaniglia con creme di cioccolato, nocciola e marshmallow, o Milkyo’s, che riproduce il gusto di un delizioso biscotto con latte e vaniglia.

Proprio per dare una maggior sensazione di cremosità a queste delicatezze di pasticceria, i liquidi The MilkMan hanno sempre una prevalenza di glicerina vegetale tra gli ingredienti. La loro morbidezza e la loro intensità zuccherina li rendono adatti ai veri amanti dei dolci!
 

Charlie’s Chalk Dust

La filosofia di Charlie’s Chalk Dust è creare delle combinazioni di gusti e profumi sempre innovative e diverse dal solito, per soddisfare anche i clienti più esperti ed esigenti.

Tra gli scomposti di lusso di Charlie’s Chalk Dust ci sono dei tabaccosi classici, ma anche delle combinazioni più originali: in particolare la linea Pacha Mama, coi suoi eccezionali fruttati (tra cui i fantastici mix con fragola, guava e jackfruit, o con menta, melone e kiwi), oppure alcuni ricchissimi cremosi come il Campfire: un delizioso marshmallow con cioccolato al latte e graham cracker.
 

Rope Cut

La Rope Cut trae il suo nome da un taglio particolare del tabacco, utilizzato ancora oggi per alcuni tabacchi da pipa, detto appunto “a corda”: una lunga treccia di foglie essiccate, perfetta per essere conservata a lungo.

I loro e-liquid sono composti da blend premium di tabacco di altissima qualità, lavorati e trattati con maestria artigiana, e mescolati agli ingredienti più complessi ed equilibrati. Qualche esempio? Lo Skipper, con tabacco scuro e vaniglia, o il Santo Domingo, al profumo di cocco e cannella.
 

 

Halo

Gli aromi concentrati di Halo non hanno nessun segreto al di fuori della loro semplicità. Halo non è una casa produttrice che vanta ricette segrete o lavorazioni artigiane, ma ha dalla sua la cura del dettaglio, il vero made in USA e il rispetto di elevati standard di sicurezza: in ciò risiedono i suoi punti di forza.

Dalla grande fabbrica Halo in Florida arrivano dei liquidi di qualità e dal sapore netto e deciso, come il Tribeca, un tabaccoso addolcito con vaniglia e caramello, o il classico, potente Torque 65, un puro tabacco americano da far girare la testa.
​​​​​​​

Ejuice Depo

Infine, ancora dall’assolata Florida provengono i liquidi di Ejuice Depo, importati dall’italiana VaporArt. Sono e-liquid dalla dolcezza energica e carica, perfetti per il cloud chasing più spinto o il flavour chasing più raffinato.

Per testarne in prima persona la qualità eccellente, provate il Caramelo, dal tipico aroma zuccherino di caffè americano con latte e caramello, oppure il The Q, un concentrato di gusto a base di latte e cacao.