ASSISTENZA CLIENTI: info@svapoboss.it | SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 50€ E CONSEGNA IN 24 ORE
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Sigaretta elettronica a forma di sigaretta

Inizialmente le prime sigarette elettroniche venivano prodotte a forma di sigaretta vera e propria. Ma poi queste sono cadute in disuso. Perché?
Sigaretta elettronica a forma di sigaretta
  1. Cosa sono le sigarette elettroniche a forma di sigaretta
  2. Come mai le sigarette elettroniche a forma di sigaretta non si usano più
  3. Come sostituirle: le pod - le più piccole in circolazione
  4. Sigarette elettroniche sottili

 

Cosa sono le sigarette elettroniche a forma di sigaretta

Chi si è affacciato agli esordi dello svapo ha visto la diffusione delle prime sigarette elettroniche, che riproducevano fedelmente una sigaretta tradizionale, ma con materiali diverso e chiaramente senza tabacco ma con funzionamento elettronico.

Si trattava del modo più semplice per riproporre l'esperienza di chi fumava: la forma era la stessa e in punta c'era una spia rossa che si accendeva quando si tirava, simulando in tutto e per tutto un tiro vero.

Però le sigarette elettroniche a forma di sigaretta hanno avuto vita breve e oggi sono praticamente in disuso.

Come mai le sigarette elettroniche a forma di sigaretta non si usano più

Sebbene fossero nate con le migliori intenzioni, queste particolari sigarette elettroniche non hanno mai avuto un grande successo e oggi sono praticamente introvabili.


I motivi?

Troppo somiglianti!

Il fatto che fossero così simili a una sigaretta tradizionale ha mandato in confusione moltissima gente, che si è ritrovata a trattare una sigaretta elettronica come una tipica cicca. Moltissimi hanno lamentato di averla buttata senza pensarci, magari mentre erano in macchina a svapare e una volta "appagati" l'hanno gettata dal finestrino. Sembra incredibile, eppure la simulazione era talmente veritiera che non ha soddisfatto il pubblico.

Poca autonomia

Trattandosi di dispositivi davvero molto piccoli, le batterie che montavano non permettevano una durata soddisfacente. Queste sigarette si scaricavano molto facilmente, mettendo i clienti nella scomoda posizione di ritrovarsi senza il loro attrezzo per lo svapo.

Perdita di liquido

Sebbene fossero molto innovative, erano pur sempre i primi esperimenti nel campo delle sigarette elettroniche e certamente non erano all'avanguardia dal punto di vista del funzionamento. Molto spesso, infatti, perdevano liquido, infastidendo i vapers e macchiando vestiti e mani.

Prestazioni bassissime

Il vapore che emanavano era freddo, quindi non riuscivano a riprodurre l'esperienza del fumo tradizionale. La gente non ci si riconosceva e ha cominciato a preferire sigarette elettroniche che emanassero vapore caldo. Come le pod, un ritorno a una sigaretta elettronica più piccola ma con prestazioni elevate.

Come sostituirle: le pod - le più piccole in circolazione

Le pod sono dispositivi piccoli, eleganti ed ergonomici. Sono il modello ideale per avvicinarsi allo svapo senza puntare a big battery, box personalizzate o tubi ingombranti e vistosi.

Alcuni dei prodotti più apprezzati da coloro che smettono di fumare e si avvicinano allo svapo sono la Minifit Pod della Justfog, il Cobble della Aspire e l'Atopack Dolphin della Joyetech, con una forma davvero curiosa e innovativa!

 

Sigarette elettroniche sottili

L’aspetto di una sigaretta elettronica non rappresenta solo un mero elemento di design, ma è un fattore fondamentale per ogni svapatore.

Da esso dipendono una migliore o peggiore impugnatura, il tipo di prestazioni e la piacevolezza alla vista, che non fa mai male.


Se le pod non vi hanno soddisfatto e preferite una forma allungata e maneggevole, che ricordi una penna, potete indirizzarvi verso altri modelli, come lo starter kit Ego Aio di Joyetech (molto pratica e dal design semplicissimo), lo starter kit P16A J - Easy3 di Justfog (elegante nel colore nero e molto semplice da utilizzare) o la Ego Aio Pro C che viene venduta anche colorata per uno stile un po' più personale (rossa, arancione, blu, bianca, nera o argentata).