ASSISTENZA CLIENTI: info@svapoboss.it | SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 50€ E CONSEGNA IN 24 ORE
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Sigaretta elettronica senza nicotina

Da quando le e-cigarette hanno invaso il mercato, molti fumatori hanno trovato la soluzione per smettere di fumare le sigarette tradizionali. Perché? È possibile dosare la nicotina fino a eliminarla del tutto!
Sigaretta elettronica senza nicotina
  1. Si può svapare senza nicotina?
  2. Svapare senza nicotina fa male alla salute​​​​​​​?
  3. I liquidi senza nicotina da cosa sono composti?
  4. Come scegliere i liquidi da svapare
  5. Quindi, rinunciare o no alla nicotina?

Si può svapare senza nicotina?

La risposta è si ed è proprio questa una delle maggiori differenze, se non la principale, tra sigarette tradizionali ed elettroniche: la nicotina.

Le sigarette elettroniche, infatti, offrono il grande vantaggio di permettere al fumatore di scegliere se utilizzare la nicotina nel liquido base (in quantità variabile a seconda delle proprie esigenze) oppure se utilizzare liquidi nicotine-free e beneficiare dei vantaggi sul fronte della salute e della dipendenza che questa provoca. 

Leggi anche dopo quanto si deve togliere la nicotina nella sigaretta elettronica per sapere come ridurre l'utilizzo di questa sostanza.

Svapare senza nicotina fa male alla salute?

Assolutamente no, anzi.

Umberto Veronesi, scienziato impegnato per decenni nella lotta contro i tumori e altre gravi patologie, affermava: “Per quanto se ne sa oggi, svapare non fa male, e la sigaretta elettronica, caricando il tank con liquidi senza nicotina, è innocua”.
Si tratta di una dichiarazione importante, fatta da un personaggio pubblico ed esperto di problematiche relative al fumo, sia attivo che passivo.

Proprio sul fumo passivo c'è da notare che da sempre si dice che chi fuma con le classiche sigarette “uccide prima sé stesso e poi gli altri”. Con le sigarette elettroniche senza nicotina questo modo di dire potrebbe finalmente cadere in disuso. Infatti con l'e-cig non c'è neanche il rischio di "vapore passivo" poiché è composta da acqua, glicole propilenico e glicerina vegetale. Tutti elementi che vengono impiegati anche in cucina ad uso alimentare e quindi sicuri.

I liquidi senza nicotina da cosa sono composti?

Le sostanze base che compongono un liquido sono: glicerolo o glicerina vegetale (VG), glicole propilenico (PG), acquaaromi naturali. Solo eventualmente c'è anche la nicotina.

  • Glicerina e glicole sono necessari per la produzione del fumo.
  • L’acqua, se presente, viene impiegata in piccolissime percentuali, depurata e privata di eventuali metalli pesanti.
  • Gli aromi possono essere utilizzati sia per un fatto di gusto, che per coprire l’assenza di nicotina. In commercio ce ne sono tantissimi, proprio per incontrare il gusto di tutti.

Scegli subito il tuo preferito tra questi consigliati per te!

 

Infine, la nicotina può essere aggiunta a un liquido, come no. La qualità degli aromi è oggi a un livello talmente alto che riesce a non far sentire la mancanza della nicotina.

Come scegliere i liquidi da svapare

I liquidi in vendita sul mercato hanno al loro interno una concentrazione differente di nicotina: sta agli svapatori scegliere ciò che è più indicato per loro.
E come sceglierlo? Con questi metodi che vi spieghiamo di seguito.

​​​​​​​Importante da sapere: la quantità di nicotina è espressa in milligrammi diluiti in 1 millilitro di liquido. 

1) Scegliere i liquidi in base alla gradazione di nicotina

Esistono marche che propongono e-liquid con un massimo di 20 mg di nicotina come previsto dalla legge vigente in territorio europeo.

Se il liquido contiene il massimo livello di nicotina consentito, il suo volume massimo sarà di 10ml

2) Scegliere i liquidi in base alle abitudini da ex-fumatore

Se si aveva l'abitudine di fumare le sigarette classiche in quantità elevata, sarà inutile iniziare con un e-liquid con poca nicotina.  Si potrebbe iniziare con un liquido che contiene una dose media di nicotina e provare a vedere qual è la risposta dell'organismo.

Al contrario, se si è fumatori leggeri di sigarette tradizionali, scegliere un liquido con dose alta di nicotina porterebbe a un peggioramento della dipendenza. Quindi partire da un livello molto basso.

3) Farsi i liquidi senza nicotina FAI-DA-TE

Un'alternativa molto stimolante è quella di preparare personalmente gli e-liquid privi di nicotina per la propria sigaretta elettronica.
Tuttavia vi consigliamo di farlo solo una volta diventati un po' più esperti!

Svapatori fai da te

La ricetta base per un e-liquid classico è molto semplice, anche se la quantità di sostanze utilizzate dipende molto dai gusti personali e dalla propria esperienza di svapo.

Ecco i passaggi fondamentali:

  • riempire un quarto di un flaconcino da 50 ml con liquido base (ossia glicerolo + glicole propilenico, in percentuale 50/50);
  • aggiungere qualche goccia di acqua (rapporto liquido base:acqua = 4:1), se ritenuto necessario;
  • aggiungere altro liquido base, un po’ in più rispetto alla dose iniziale;
  • miscelare il tutto energicamente, dopodiché lasciare riposare per tutta la notte;
  • aggiungere 4 gocce dell’aroma prescelto, miscelare nuovamente e testare il proprio liquido personalizzato.

Ci sono alcuni suggerimenti da tenere bene in mente per chi prepara e-liquid fai da te. 
Innanzitutto, comprare sempre prodotti certificati e adatti a questo scopo, disponibili in qualunque fascia di prezzo nei negozi professionali di tutta Italia.
Gli aromi profumati, ad esempio, se non specificatamente ideati per lo svapo, possono essere dannosi se inalati.
È bene assicurarsi che siano diluibili e che possano mescolarsi per bene con altre sostanze.

Quindi, rinunciare o no alla nicotina?

In conclusione, non è detto quindi che chi passa alla sigaretta elettronica debba per forza eliminare la nicotina, ma se vuole ne ha la possibilità e in questo modo va a  eliminare anche l’ultimo elemento nocivo del fumo tradizionale (avendo già tolto tutti quelli che derivano dalla combustione di una sigaretta normale).

Eliminare la nicotina non è un processo facile, ma con l'uso delle sigarette elettroniche è possibile allontanarsi gradualmente, utilizzando i liquidi per svapare che contengono percentuali via via sempre più basse di nicotina.

Si ricorda comunque che a prescindere dalla scelta, anche se viene usato un liquido con nicotina, a parità di sigarette fumate, la quantità di nicotina presente nelle e-cigarette è inferiore.

Questo perché in una sigaretta classica la nicotina al suo interno è circa 0,8 mg. Chi ne fuma 20 al giorno assume 16 mg di nicotina.
Nelle sigarette elettroniche l’equivalente di 20 sigarette al giorno è 6 cartucce di ricarica, che equivalgono a una dose di nicotina pari a circa 7 mg.