Non Rigenerabili


Gli atomizzatori non rigenerabili sono ideali per coloro che stanno approcciando per la prima volta il mondo dello svapo e non hanno ancora grande confidenza con il processo di rigenerazione manuale delle sigarette elettroniche. Insomma, sono perfetti per gli svapatori non troppo esperti.

L'atomizzatore è a tutti gli effetti il cuore dell'e-cig: si tratta di quell'elemento che permette di trasformare in vapore il liquido inserito nel serbatoio. Attivando la batteria, infatti, l'atomizzatore riceve l'energia necessaria per riscaldare la resistenza; questa a sua volta diventa incandescente e venendo a contatto con l'e-liquid lo vaporizza.

Il vantaggio principale degli atomizzatori non rigenerabili è dato dalla facilità di sostituzione della resistenza. Di fatto, tutto ciò che si deve fare è svitare le vecchie head coil già pronte, che contengono resistenza e wick pre-assemblate, e avvitare quelle nuove nel corpo dell'atomizzatore: tale operazione va effettuata ogni volta che si svapa una precisa quantità di liquido.

Non occorre quindi procurarsi cotone, filo resistivo e attrezzi come pinze, forbici e punte per realizzare a mano la propria resistenza: le componenti necessarie per la rigenerazione sono già confezionate e pronte per l'utilizzo, basterà sostituire la coil e in pochi minuti si è pronti per tornare a svapare.

Gli atomizzatori non rigenerabili si suddividono in atomizzatori per il tiro di guancia e atomizzatori per il tiro di polmone. Con i primi si consuma meno liquido e si produce una minore quantità di vapore, ma allo stesso tempo si percepiscono meglio gli aromi. I secondi al contrario producono un fumo molto più consistente e permettono di avvertire meglio lo hit dato dalla nicotina, mentre il gusto aromatico diventa più blando.

Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai
IL 10% DI SCONTO SUL TUO PROSSIMO ACQUISTO!
Product added to wishlist